Storia universale dell’infamia

Da qualche ora i tiggì nazionali ripetono con una certa sadica soddisfazione che i tre operatori dell’ospedale di Emergency a Lashkar Gah accusati di terrorismo “hanno confessato”. Il governo italiano dal canto suo non ha perso occasione per mostrare la ghigna, gli estroversi esponenti del governo si sono presentati in Tv con le schegge di vetro in bocca e le orecchie rosee di compiacimento. Pensare che ci sia una regia occulta, un asse tutto interno alla Nato teso a eliminare dalla zona delle operazioni di guerra un testimone come Emergency non è poi così azzardato. Un tale di nome Gasparri che di mestiere fa il presidente del gruppo Pdl al Senato ha dichiarato questo: “Il nostro governo deve tutelare la reputazione dell’Italia che impegna le proprie Forze armate in Afghanistan e in altre parti del mondo a tutela della pace e della libertà minacciate dal terrorismo. Chi dovesse vigilare poco, e siamo generosi a limitarci a questo, crea un gravissimo danno. Ci riferiamo ad Emergency. L’Italia non può essere danneggiata da queste situazioni”. Dunque, secondo questo signore, Emergency rappresenterebbe un danno per l’Italia, omettendo di precisare che dal 1999 a oggi Emergency ha curato gratuitamente oltre 2.500.000 cittadini afgani e costruito tre ospedali, un centro di maternità e una rete di 28 posti di primo soccorso, cose che dal suo punto di vista (non stento a crederlo) danneggiano la reputazione di un paese. Borges diceva: “Viviamo in un’epoca molto ingenua”. Quest’epoca talvolta – aggiungo io –  è anche molto infame.

.

Giuseppe Ungaretti, NON GRIDATE PIÙ

Cessate di uccidere i morti
non gridate più, non gridate
se li volete ancora udire,
se sperate di non perire.

Hanno l’impercettibile sussurro,
non fanno più rumore
del crescere dell’erba,
lieta dove non passa l’uomo.

Annunci
3 commenti
  1. sono perfettamente d’accordo con te, Andrea. Viviamo in un’epoca infame presa d’assalto da manipolatori e delinquenti. Certo che denigrare un progetto come quello di Emergency è di una gravità che non ha confini…le dichiarazioni di Gino Strada a riguardo sono molto eloquenti e condivisibili (come queste tue).

    • Andrea Pomella ha detto:

      Questo è un genere di infamia praticata da mastini assatanati di potere e denaro. Ed è una delle cose che mi fa più orrore e paura al mondo.

  2. antonio g. ha detto:

    Quello che sta avvenendo intorno a Emergency è vergognoso. Sono totalmente d’accordo con Andrea.
    Stanno saltando addosso a Gino Strada, cercano di sbranarlo perchè certamente non li ama, da italiano e come tanti italiani. Nemmeno un dubbio e le ovvie dichiarazioni sulla giustizia che deve fare il suo corso etc.
    Quei servi sono saltati su Emergency per saldare dei conti sospesi.
    Non so se sarà presto, so che pagheranno il conto della loro infamia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: