L’economia è una truffa planetaria

C’è una cosa che mi sfugge quando si parla del famigerato emendamento di maggioranza all’articolo 8 della Manovra approvato dalla Commissione bilancio del Senato e che di fatto cancella l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Quello che mi sfugge è il nesso che lega la possibilità di licenziare senza giusta causa nelle aziende con più di 15 dipendenti e la ripresa economica. Voglio dire, per quale misteriosa ragione in una società in cui viene soppressa la sicurezza del posto di lavoro, riducendo il futuro delle persone a un angoscioso mistero, dovrebbe prosperare l’economia? Un cittadino che perde il posto di lavoro non perde automaticamente anche la propria capacità di consumatore? O forse nella categoria dei consumatori di cui parlano gli economisti non è contemplato chi percepisce uno stipendio da dipendente? A volte penso che la ragione ultima del capitalismo (che nella nostra contemporaneità dicono sia il sistema che getta le fondamenta e dà senso a qualsiasi tipo di civilizzazione) è quella di sottrarre gli uomini a ogni tipo di destino che non sia l’immediato sopravvivere. E allora penso che l’economia è una truffa planetaria, una pseudo scienza, discutibile come la religione, e come la religione illusoria.

Annunci
3 commenti
  1. Angelo ha detto:

    Il focus di questa scellerata misura è l’azienda e non l’uomo.
    Secondo Lorsignori, un’azienda che possa licenziare non appena si trovi in cattive acque può prosperare, e chissenefrega delle persone (nelle quali, incidentalmente, l’azienda stessa dovrebbe trovare la motivazione alla sua stessa esistenza).

    • Andrea Pomella ha detto:

      Già. Ma io (come te e tanti altri, immagino) avevo l’illusione di credere che un’azienda fosse fatta di persone. Invece, appunto, è un’entità astratta, superiore, una specie di dio che tutto può.

  2. Condivido in pieno, soprattutto questa frase: “ragione ultima del capitalismo … è quella di sottrarre gli uomini a ogni tipo di destino che non sia l’immediato sopravvivere”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: