I libri che leggeremo in un’altra vita

22 settembre 2011

Il mio amico è seduto sul divano del soggiorno. Gli domando: “Hai letto Il sogno del Celta di Vargas Llosa?”. Lui scuote la testa. “Sai”, mi fa, “c’è tutta una letteratura che forse leggerò in un’altra vita. Parlo di quei sudamericani, Cortázar, Amado, Guimarães Rosa”. Io sorrido: “Quelli li leggi a vent’anni, o non li leggi più”. Lui annuisce. “Esatto”, dice. “Io a vent’anni non li ho letti, per cui credo di aver perso il giro”. Non so quanto ci sia di vero in questa teoria, però credo che ci siano effettivamente degli autori che vanno affrontati al momento giusto, e spesso capita che quel momento coincida con un’età della nostra vita irrimediabilmente sorpassata. Così penso che se non avessi letto i beat in quella particolare età in cui vanno letti i beat (ossia nella prima feconda giovinezza) con tutta probabilità me li sarei persi per sempre. Vale lo stesso per i classici russi, e per i vittoriani, per gli esistenzialisti francesi, o per singoli autori come Kundera, Hesse, Kafka. Naturalmente è tutto molto opinabile e ciascuno ordina a suo modo gli autori nel proprio speciale catalogo delle età e delle letture. Per cui mi sono messo a riflettere su quali saranno i libri che leggerò in un’altra vita. La conclusione che ne ho tratto è avvilente. Mi sono sentito come un cittadino sconsolato che sfoglia l’elenco telefonico della repubblica internazionale delle lettere sapendo già che non potrà chiamare che una parte infinitesima di quei nomi.

Annunci

6 Risposte to “I libri che leggeremo in un’altra vita”

  1. pier paolo Says:

    concordo in pieno:)
    aggiungo che, poichè non credo in un’altra vita dopo questa, il tempo è così limitato che diventa necessaria la selezione delle letture possibili
    quindi per esempio ho eliminato quasi interamente la letteratura contemporanea italiana e questa estate ho colmato qualche lacuna: la lettura del conte di montecristo è stata un’esperienza pazzesca!!

    • Andrea Pomella Says:

      E lo credo che concordi! Comunque io tendo a non eliminare “letterature”, ma singoli libri, cioè non dico no alla letteratura italiana contemporanea nel suo insieme, dico no a certi libri di letteratura italiana contemporanea, in poche parole cerco di essere essenziale nelle scelte, preciso, anche se a volte vorrei prendermi il gusto di scegliermi un libro di quelli che non prenderei mai in considerazione, solo per godere della segreta speranza di essere sorpreso.


  2. Ultimamente sto sperimentato le riletture di classici a 5-10 anni di distanza dalla prima lettura. Devo dire che è un esperimento curioso e soddisfacente. Però qualche volta, è vero: alcuni libri sono datati. Sto rileggendo per esempio “Sulla strada”. Quando lo lessi aveva 16 anni e non lo capii appieno… ero troppo giovane, forse, o troppo borghese… ora, dopo vent’anni, lo sto rileggendo e m’accorgo che mi lascia assai freddo… forse sono troppo vecchio… o troppo imborghesito…


  3. “loro so’ troppe assaje a scrivere e je uno sule a leggere” (massimo troisi).

    Partendo da questa battuta storica di Troisi, rifletto con Andrea e con voi. I miei criteri di scelta sono molto simili a quelli di Andrea e questo l’avevo già intuito. Così come è vero che certi autori se non li leggi a vent’anni non li leggi più. La vera figata è quando in libreria ci si affida al fiuto, si prende il libro di uno sconosciuto e si azzecca un capolavoro. Bell’articolo

    • Andrea Pomella Says:

      Qualche volta succede, eh. A me è successo. Raramente ma è successo. E comunque la battuta di Troisi è sempre un condensato di saggezza impressionante.

  4. libera Says:

    Sulla strada di Jack Kerouac “datato” !?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: