Babbo Natale elettrico intermittente

C’è un balcone qui giù in periferia dove lavoro, grigio come gli altri balconi dello stesso palazzo, un balcone disabitato da un secolo, o forse abitato da un fantasma in canottiera che spia con gli occhi dalle fessure della serranda abbassata, un balcone ammassato di vasi vuoti, di scatoloni e cianfrusaglie, di stendini coi fili rotti. Così, passando la mattina del 24 con un freddo cosmico per le strade spopolate, guardo il balcone, e in mezzo a tutta questa vita ridotta a uno straccio c’è un Babbo Natale elettrico intermittente che si accende ogni due secondi, e ogni due secondi se la ride del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: