Eclissi

30 aprile 2013

Arriva a ogni primavera. È un piccolo buio, un’eclissi. Come l’eclissi, rende irrequieti; oppure troppo calmi, come se si stesse per andare a dormire. Quando arriva, i fiori si richiudono, e tutto cade nel sonno. Arriva insieme alla stanchezza e alla nausea. Io sono la terra e lei è il mio evento astronomico, quello che fa ululare i lupi, che fa scappare i cavalli e i vitelli dalle loro stalle. Così io divento vuoto, scavato, leggero come un tronco d’albero divorato dai tarli. Dentro non c’è linfa; fuori una bella corteccia illusoria.

Annunci

2 Risposte to “Eclissi”


  1. quella corteccia illusoria è il sorriso distante che aprile, ogni anno, si porta dietro


  2. ed io mi sento rinascere…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: