Analisi logica del “primo maggio”

1 maggio 2013

Intervallo

Il fatto che si chiami “primo maggio” mi ha sempre fatto pensare che poi viene un altro maggio. Ma poi non viene mai un altro maggio. E in fondo si chiama “primo maggio” proprio per questo, perché anche l’anno prossimo sarà di nuovo il “primo maggio”, e anche l’anno dopo ancora. Il primo, sempre il primo. E noi fermi senza progresso, senza mutamenti, al palo delle rappresentazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: