Fantasmi

20 settembre 2013

Giorni fa ero seduto nella sala d’attesa di uno studio medico, nella sala c’era un uomo vecchissimo e un po’ frastornato che a un certo punto, rispondendo al telefono, ha detto: “Sono l’ingegner Tal dei Tali”, l’ingegnere e io abbiamo aspettato un’ora che la dottoressa terminasse una visita, e durante quest’ora l’ingegnere ha continuato a ripetere: “Ma c’è la dottoressa?” e io ho continuato a ripetere: “Sì. Sta visitando”, e lui ha continuato a ripetere: “I fantasmi, sta visitando”.

In Protesta delle anime giovani censurate, che è una poesia della poetessa rivoluzionaria portoghese Natalia Correia, c’è un verso che dice: “Abbiamo fantasmi così educati che ci addormentiamo sulle loro spalle”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: