La bellezza

4 febbraio 2014

Uovo spiaccicatoHo visto un documentario sull’opera fotografica di Mustafa Sabbagh, c’è un passaggio di una sua intervista in cui tenta di dare una definizione della bellezza e arriva a dire che la bellezza ha sempre qualcosa che ferisce. È una verità limpida, tonante e perfetta; ed è così semplice.

Sto leggendo La vita come un romanzo russo di Emmanuel Carrère (Einaudi, traduzione di Margherita Botto). C’è un passaggio in cui Carrère introduce il personaggio di Sophie, la donna che amava nel momento della sua vita a cui si riferiscono i fatti narrati nel libro. Scrive Carrère:

Le nostre vite sono diverse, e così pure i nostri amici. I miei si dedicano per lo più ad attività artistiche, e se non scrivono libri o fanno film, se per esempio lavorano nell’editoria, significa che dirigono una casa editrice. Laddove io sono amico del capo, lei è amica della centralinista. Fa parte, e i suoi amici con lei, di quella popolazione che ogni mattina prende il metrò per andare in ufficio, ha un abbonamento dei trasporti pubblici, dei buoni mensa, spedisce curricula e chiede le ferie. La amo, ma non amo i suoi amici, non sono a mio agio nel suo mondo, che è quello dei modesti stipendiati, delle persone che dicono «su Parigi» invece di «a Parigi» e vanno a Marrakesh in gita aziendale.

Il pezzo è talmente odioso, talmente sobillante che ha del farsesco, tanto che non si riesce quasi a provare risentimento per il classismo di Carrère. Eppure penso che un grande autore (e Carrère lo è) sia una persona che dicendo qualcosa di sé riesce a superare un limite; un grande autore è colui che guarda cadere un uovo oltre il punto estremo in cui sa che, secondo le leggi della fisica, non sarà più possibile riprenderlo al volo ed evitare che si spiaccichi sul pavimento, ma che lo fa con totale cognizione di sé, con freddo controllo e completa consapevolezza degli effetti che ne deriveranno. Anche un uovo spiaccicato, credo, ha qualcosa a che fare con la bellezza.

Annunci

5 Risposte to “La bellezza”

  1. mallarmeana.mb Says:

    Mi interrogo da tempo sulla natura della bellezza. Quando credo di venirne a capo, ecco, mi lascia sempre un po’ delusa. Intenderla come “qualcosa che ferisce” mi pare bellissimo. Anche se siamo noi a portarle addosso, certe sue ferite.

  2. inthekaos Says:

    Il bello è lo splendore del vero..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: