Avvertenze al lettore

23 maggio 2014

In passato pensavo che le avvertenze al lettore, quelle frasi del tipo Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale, avessero una loro utilità. Ciò era originato, com’è ovvio, dal timore di beccarmi delle querele. Poi ho maturato l’idea che i personaggi di un romanzo si riferiscono sempre a delle persone. Nel senso che in una finzione romanzesca è finto il mondo che si rappresenta, ma è pur sempre un mondo. E allo stesso modo sono finte le persone che abitano quel mondo, ma sono pur sempre delle persone. Quindi perché ricordare al lettore che la realtà romanzesca non coincide con la realtà storica? È come se al cinema, prima dell’inizio del film, trovassimo scritto: Si ricorda che questo è uno schermo, quel treno non potrà mai arrivarvi addosso.

Un’espressione che va forte nel lessico delle avvertenze contemporanee è: “Ci scusiamo per il disagio arrecato”. Non che vada forte il bisogno di porgere delle scuse. Va forte il disagio arrecato.

Annunci

Una Risposta to “Avvertenze al lettore”

  1. Demian Says:

    Sempre certo il disagio arrecato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: