La nostra principale debolezza

13 giugno 2014

Un paio di volte al giorno penso che mi pesano le cose semplici, un paio di volte al giorno penso per esempio che spostare qualcosa da una parte all’altra, solo perché abbiamo deciso qual è il posto giusto per quella cosa, sia un atto totalmente insensato e un obbligo che pensiamo di dover assolvere perché non possiamo vivere a questo mondo senza dettarci degli obblighi. La mania che ho di disporre le cose sul comodino in una certa maniera, i libri, il tablet, la luce che uso per leggere di notte, gli occhiali, il telefono, nessuno mi ha mai imposto di disporle in quella maniera, eppure se non le dispongo in quella maniera sento di essere venuto meno a una specie di responsabilità morale. Sono convinto di essere una persona stressatissima non tanto per i grandi spostamenti a cui sono sottoposto ogni giorno, non tanto per il lavoro che faccio, non tanto per la città in cui vivo, sono convinto di essere una persona stressatissima per la somma di piccole coercizioni, inutili, immotivate, a cui mi assoggetto. E penso di non essere il solo a zigzagare in un boschetto comico di minuscole ossessioni, anzi, penso che siamo in tanti, penso che questo sia un tempo di piccole angherie autoinflitte, penso che questa sia la nostra principale debolezza.

Annunci

2 Risposte to “La nostra principale debolezza”

  1. poetella Says:

    condivisibile riflessione.


  2. è bello, bello, bello. no che non sei solo, a zigzagare. no, no,
    no.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: