Vocali

23 luglio 2015

Allo sportello anagrafico del Municipio c’è un uomo indiano che aspetta paziente che l’impiegata sbrighi la sua pratica, l’impiegata è dietro la vetrata che scruta un vecchio documento dell’uomo indiano. L’impiegata guarda l’uomo indiano e gli fa: “Ammazza quanto te sei ingrassato. Se magna bene a Roma eh?”

Allo sportello anagrafico del Municipio, accanto all’uomo indiano, c’è un uomo svedese. Insieme all’uomo svedese c’è un uomo italiano. L’uomo italiano fa da interprete per conto dell’uomo svedese. L’uomo svedese si chiama qualcosa come Lindström. L’impiegata dietro la vetrata guarda la tastiera del computer e sbuffa: “La O coi due puntini mica la trovo”. L’uomo italiano le dice: “Guardi la lettera O col segno della dieresi può essere semplificata in OE, è una convenzione”. L’impiegata lo guarda dubbiosa: “Cioè?”. “Cioè: Lindström diventa Lindstroem”. L’impiegata ancora più dubbiosa: “E che se vado in Svezia, invece de Lorusso Gigliola, me chiamo Lorussoe Gigliolae?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: