Colpi

In una piazza di Saint-Rémy-de-Provence mio figlio si è messo a giocare a pallone con un ragazzino spagnolo. Il ragazzino aveva sette, otto anni. Non era particolarmente bravo, e neppure particolarmente loquace. A un certo punto al ragazzino spagnolo è riuscito un colpo sensazionale: la bicicletta. È il colpo che fa Osvaldo Ardiles in Fuga per la vittoria. Ossia, mentre correva ha bloccato la palla a tenaglia tra i piedi, l’ha sollevata col tacco, e ha scavalcato mio figlio con un pallonetto. Dai tavoli dei bar si è levato un oh collettivo. Poi, senza scomporsi, il ragazzino spagnolo ha ripreso a giocare, quasi non si fosse nemmeno accorto del suo gioco di prestigio. Ha continuato a gingillarsi in un’onesta, infantile mediocrità.

Il calciatore Alessandro Matri, appena acquistato dalla Lazio, è sbarcato all’aeroporto di Fiumicino e ha dichiarato: “C’è voglia di fare bene, abbiamo tempo per lavorare, da oggi mi metto a disposizione del mister”. La dichiarazione è stata rilanciata da quasi tutte le testate giornalistiche. Mi sono chiesto che sarebbe successo se avesse declamato una poesia cinese breve dell’epoca Tang.

Annunci
1 commento
  1. poetella ha detto:

    La tua domanda ahimè resterà senza risposta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: