Dissuasori per piccioni

21 luglio 2016

Quando si posa un piccione sul balcone, se sto facendo qualsiasi cosa, la mollo e corro in balcone a scacciare il piccione. Non faccio chissacché, solo mi scaravento contro la finestra, apro la finestra e resto lì impalato, sul balcone, come un attrezzista scagliato sulla scena. Al piccione basta vedere me che faccio questo movimento elementare, che mi paleso sul balcone, al piccione basta questo per spiccare il volo e filare su un altro balcone. Cosicché da un po’ di giorni c’è la dirimpettaia che si gusta la scena, guarda me che ogni tanto esco inviperito sul balcone, come un portiere che si avventura fuori dall’area di rigore, come un acchiappagalline, e qualsiasi cosa lei stia facendo, resta immobile e mi guarda, mi guarda e si chiede che razza di comportamento sia il mio, si chiede la ragione di questa mia repentina impulsività, della mia faccia da fesso, e fa lei stessa una faccia da fessa, ma più triste, di una tristezza cosmica, come in balìa di un sentimento lugubre, e quella faccia lì – immagino – è già di per sé un dissuasore per piccioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: