Non è uno stupido

4 ottobre 2016

Ci sono persone di cui si dice “Non è uno stupido”, intendendo che rispetto a tutte le altre, che sono stupide, primeggiano per mancanza di stupidità, insomma non primeggiano perché hanno doti di intelligenza, ma perché non sono stupide, e il non essere stupide diventa la loro qualità migliore, quella per la quale meritano riguardo. Una di queste persone, per esempio, è Pizzarotti. Ogni volta che mi è capitato di parlare di Pizzarotti la conversazione è iniziata con “Pizzarotti non è uno stupido”.

Per principio penso che non essere qualcosa non sia un talento, penso che il talento non si possa esprimere attraverso una negazione, il mio talento da gourmet non può essere stabilito dal fatto che non mangio lumache.

“[…] il talento è destinato dagli dèi ad amare, a dare, a sentirsi partecipe dei sentimenti altrui. Deve essere or­goglioso e sapere che «orgoglioso» è il contra­rio di altezzoso. Deve essere audace per avere in ogni momento il piacere di respingere of­ferte umilianti. Deve amare il pericolo, deve soffrire, non può mai rifiutarsi di soffrire, altrimenti si appiattisce e allora soffre davvero”. (Robert Walser, Storie che danno da pensare, Adelphi. Traduzione di Eugenio Bernardi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: