Telecronache

13 gennaio 2017

Quando da ragazzino per la prima volta mi portarono allo stadio, una cosa mi colpì: la partita vista dallo stadio si svolgeva in mancanza della voce del telecronista. Ieri pensavo che un calciatore può giocare per vent’anni  sui campi di calcio, e nel suo ricordo delle partite giocate mancherà la voce del telecronista; quindi il calciatore avrà giocato per vent’anni avvolto in quel brusio liturgico che vibra nello stadio, e l’idea stessa della partita che serberà sarà viziata da questa mancanza, che è nient’altro che una mancanza di interpretazione. Ieri mi sono ricordato che spesso da ragazzino, nel silenzio della mente, facevo la telecronaca minuto per minuto della mia vita, perché avevo bisogno dell’interpretazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: