Dalla storia della mia depressione a “L’uomo che trema”

Alla fine di luglio dello scorso anno ho iniziato a scrivere un longform in cui tentavo di penetrare la patina incolore attraverso cui, da sempre, vedo il mondo. Il 6 settembre del 2017, esattamente un anno fa, incoraggiato da Marco Belpoliti, ho pubblicato su doppiozero le prime pagine di questa confessione. Ciò che è successo prima e dopo quella data è raccontato ne L’uomo che trema, il libro che uscirà tra meno di due settimane con Einaudi e che rappresenta la realizzazione compiuta di quel progetto. Quando ho pubblicato Storia della mia depressione nel mio computer c’erano appena trenta cartelle; da allora ho scritto quasi giorno per giorno, usando la tecnica di scrittura in presa diretta propria del reportage. Il teatro di guerra che ho raccontato è la mia mente, il mio passato e il mio presente, il mondo che mi si schiude davanti agli occhi ogni giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: