Il prolabio di Stephen King

La cosa che mi ha sempre colpito nella fisionomia di Stephen King è il prolabio, cioè la parte anatomica che separa il naso dalla bocca, altrimenti detto solco sottonasale, che in Stephen King è una Panamericana a 9 corsie per carreggiata, e il fatto che l’estensione prodigiosa del prolabio non è data dalla posizione ribassata della bocca, ma dalla brevità del naso, il che dà l’impressione che gli occhiali da vista gli siano scivolati in giù tirandosi dietro gli occhi e tutto quello che c’è dietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: