archivio

Archivi tag: bene

Al congresso della Lega, Salvini ha detto che loro sono il bene, il futuro e il sorriso (o qualcosa del genere). Non so se l’abbia detto per furbizia, quella furbizia che in molti troppo spesso gli attribuiscono, o se lo pensi per davvero. In fondo non è così strano che lui pensi di essere davvero il bene che si oppone al male, il futuro contro il passato, il sorriso che eclissa il ghigno. Se parliamo di un bene relativo, allora la sua è una forma di bene, poiché è tale in relazione alla propria prospettiva e al proprio tornaconto. Se parliamo di un bene assoluto allora non è una forma di bene. Ma se parliamo di bene assoluto, neppure l’altro bene, quello che si contrappone al bene di Salvini, può definirsi bene. Anche quello, semmai, è un bene relativo. Quando Salvini dice che ciò che fa è bene, intende dire che è un bene per chi? Per se stesso, per quelli della sua parte, o per tutti? Mentre noi, sapendo che ciò che dice e che fa Salvini non è affatto bene, ma è anzi male, molto male, intendiamo dire che non si tratta di un male per se stesso o per quelli della sua parte (per se stesso e per quelli della sua parte abbiamo detto che è un bene), ma un male per tutti gli altri. Quindi – per paradosso – gli riconosciamo una parte di bene (il SUO bene relativo) e in definitiva gli contestiamo solo di non perseguire il bene assoluto, ossia di non fare ciò che neppure noi saremmo mai in grado di fare. Ma al di là di questi paradossi logici, ciò che mi chiedo è: i cattivi sanno di essere cattivi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: