archivio

Archivi tag: progresso

Le società arcaiche, le ere del passato, erano popolate di gente seria e coscienziosa, di gente accigliata, severa e lugubre, mano a mano che il mondo è andato sulla via della modernità le società sono diventate più aperte, e oggi, incontrovertibilmente, si può dire che la misura del progresso non è data dall’avanzamento delle conoscenze scientifiche e tecnologiche, dal raggiungimento delle libertà politiche e del benessere economico diffuso, si può dire che la misura del progresso è data da quanto una società è capace di scherzare, di trastullarsi in occupazioni futili, di trarre svago dalle attività più superficiali, per quanto è evidente che ciò non sia possibile senza i presupposti del miglioramento generale delle condizioni di vita, poiché il futile diventa necessario solo dopo che il necessario è stato soddisfatto, si può dire con una certa sicurezza che tutta questa faccenda del progresso umano, di questa rincorsa verticale alle vette della libertà e della conoscenza, nell’epoca contemporanea si è ridotta a una cosa piccola, ossia un’attività minore, un passatempo, è diventato l’indice più sicuro del progresso, e tanto più se ne avvertono le tracce in una società quanto più quella società sarà definita aperta e progredita, e questo passatempo – tenetevi forte, gente – è il cazzeggio.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: